Come aprire un noleggio di attrezzature edili

Stai pensando di metterti in proprio ed aprire un’attività di noleggio di strumentazioni edili? Ottima idea. D’altra parte non è un caso se negli ultimi venti anni il mercato del noleggio di macchinari e attrezzatura edile ha conosciuto una crescita esponenziale, grazie anche a un settore – quello dell’edilizia privata e delle opere pubbliche – che nonostante gli andamenti altalenanti degli ultimi anni sta dando incoraggianti segnali di ripresa. Se ti interessa avere un punto di vista in più su questa attività di noleggio, continua a leggere.

Cos’è il noleggio di macchinari edili

Lo strumento contrattuale del noleggio, che sia di macchinari o automobili o strumenti musicali, consente ad aziende e privati di poter usufruire di un’apparecchiatura a fronte del pagamento di un canone fisso. Chi dà a noleggio (il locatario) consente a chi prende a noleggio (il locatore) di servirsi del bene per il tempo concordato a fronte del pagamento di un canone, anch’esso concordato. Che sia per due giorni o per sei mesi, il locatore potrà usufruire del bene, e allo scadere del contratto non avrà alcun obbligo circa l’acquisto. Di solito, inoltre, il contratto di noleggio può prevedere una serie di servizi accessori come la riparazione, la manutenzione, la sostituzione in caso di guasto.

Nel caso del noleggio di macchinari e attrezzatura edile il contratto può avere per oggetto un’amplissima gamma di prodotti: dalle gru a torre alle betoniere, dai ponteggi agli escavatori, dalle piattaforme aeree alle cippatrici, dalle motoseghe ai generatori di corrente. Come per tutti gli altri tipi di noleggio, anche questo può prevedere una durata variabile. Ma a differenza del noleggio di altri prodotti, nel contratto di locazione di macchinari e attrezzatura edile può entrare anche la fornitura di manodopera per il montaggio, lo smontaggio e/o la manovra degli strumenti e delle attrezzature noleggiate. In questo modo l’azienda locataria riesce ad ampliare la componente di servizio fornita e ad aumentare la redditività del noleggio stesso.

Aprire un noleggio di attrezzature edili: i pro e i contro

Quando si considera di aprire un’attività imprenditoriale è sempre bene valutare ogni aspetto, in positivo come in negativo, sia in merito alle opportunità di mercato sia in merito al rapporto costi / benefici. Nelle righe che seguono abbiamo riassunto i punti forti e i punti deboli del business del noleggio di attrezzature edili.

Perché aprire un’attività di noleggio di macchinari edili

Avviare un’attività di noleggio di strumentazione edile può essere una buona idea soprattutto in relazione al settore di riferimento. Dopo anni di alti e bassi il comparto è in ripresa. Le recenti analisi di mercato mostrano una crescita del mercato delle costruzioni del 7,5% per il 2021, il settore delle ristrutturazioni residenziali crescerà del 12,7%, mentre le nuove edificazioni avranno un balzo del 9,6%.

Questi numeri tanto positivi sono anche dovuti al pacchetto di agevolazioni e nuovi incentivi previsti nei bonus edilizi  elaborato dal Governo in conseguenza dell’emergenza COVID 2019 e delle iniziative di riqualificazione energetica.

Ma c’è anche un altro aspetto da tenere in considerazione: in Italia il settore edilizio è presidiato dalle piccole e medie imprese: infatti il 90,1% di esse ha un fatturato inferiore ai 500 mila euro.

E sono proprio le piccole e medie imprese – per evidenti ragioni economico-finanziarie e di flessibilità interna – a essere più interessate a ricorrere alla formula del noleggio di attrezzature edili.

La locazione di macchinari rispetto al noleggio consente alle PMI dell’edilizia di non impegnare risorse economiche ingenti per acquisire attrezzatura. Ma di riuscire comunque a fare fronte agevolmente ad esigenze temporanee.

Insomma il mercato è florido!

A cosa fare attenzione quando si apre un noleggio di attrezzature per l’edilizia

Per avere una corretta visione di questa attività, vale la pena focalizzarsi anche su quei punti che possono rappresentare, se non opportunamente gestiti, delle criticità. Vediamo quali.

Disponibilità finanziaria: per riuscire a far partire l’impresa sono necessarie risorse finanziare sufficienti all’acquisto di molta attrezzatura. Una soluzione può essere quelle di rivolgersi a propria volta allo strumento del leasing oppure specializzarsi inizialmente nel noleggio di attrezzature edili di piccola dimensione e/o dai costi relativamente contenuti.

Competitor: nel noleggio di macchinari edili la concorrenza non manca, su tutto il territorio nazionale. Anche in questo caso la specializzazione o l’occupazione di una nicchia può essere la risposta al problema.

Competenze finanziarie: gestire i costi di manutenzione e gli stress finanziari dovuti ai mancati pagamenti, frequenti in questo settore, è un fattore critico di successo. Assicurati di assoldare un buon direttore finanziario.

Turn-over dei macchinari: perché la tua impresa sia in utile tutte la tua attrezzatura deve rendere sempre, cioè girare parecchio. La soluzione? Avere in azienda un commerciale forte e sviluppare una conoscenza del settore sempre più solida per avere un’offerta costantemente appetibile dal mercato.

Aprire un noleggio di attrezzature edili: come si fa

Da punto di vista amministrativo, non potrebbe essere più semplice. Quello che devi fare è costituire una società, iscriverla alla CCIAA competente per territorio e inviare al SUAP una comunicazione di inizio attività. La necessità di presentare una SCIA dipende dal comune di competenza.

Quello che importa è invece definire il tuo posizionamento di mercato: nel settore del noleggio di attrezzature per l’edilizia c’è chi si occupa di tutto, come detto, e chi solo di un certo segmento di mercato. In base alle tue disponibilità economiche e finanziarie e alla tua conoscenza del mercato definisci il profilo più adatto alla tua (futura) azienda.

Ci auguriamo che questa breve nota su come aprire un’attività di noleggio di macchinari edili ti sia stata utile e ti auguriamo in bocca al lupo! Una volta avviata la tua attività non dimenticarti di registrare la tua azienda su NoleggioQui per ricevere più richieste di noleggio.