Noleggio in agricoltura

Quello dell’agricoltura è storicamente un settore legato alla vendita dei macchinari e delle attrezzature più che al noleggio. Solamente negli ultimi anni abbiamo iniziato a riscontrare un’apertura del settore verso la pratica del noleggio, sia da parte dei concessionari e rivenditori di macchine che da parte dei clienti.

Le aziende che noleggiano macchine agricole come trattori e seminatrici hanno tradizionalmente quasi tutte nella vendita il loro core business ed hanno deciso di aggiungere il noleggio come servizio aggiuntivo per i propri clienti, al pari di assistenza e manutenzione delle attrezzature.

Oltre il concetto di stagionalità

Una delle caratteristiche del settore agricolo, così come per la manutenzione del verde, è quello della stagionalità. Questo fa si che il noleggio di attrezzature agricole sia fortemente correlato con quello dei raccolti e delle lavorazioni che avvengono durante il corso dell’anno.

Tantissimi sono infatti i clienti che acquistano i propri mezzi (che usano per gran parte dell’anno) ma che ricorrono al noleggio a breve o brevissimo termine per sfruttare macchine o attrezzature specifiche per un periodo di tempo limitato.

Le potenzialità del noleggio del settore sono veramente interessanti e in costante crescita. Il noleggio in agricoltura potrebbe trovare terreno fertile ed espandersi ulteriormente se non fosse limitato dal concetto di noleggio stagionale.

Nonostante questo i noleggiatori che si occupano anche del settore agricolo sono soddisfatti dei risultati ottenuti negli ultimi anni e notano un fermento positivo in campo fino ad ora ancora poco esplorato.

Nuove opportunità

Enormi sono le possibilità che offre il noleggio per le aziende agricole il cui business è limitato alla sola vendita:

  • maggior fidelizzazione dei clienti già esistenti, chi magari ha acquistato un prodotto ne può noleggiare altri che normalmente non utilizzerebbe in modo continuativo
  • acquisizione di nuovi clienti (anche attraverso il passaparola dei clienti stessi)
  • possibilità di inserire nel parco macchine attrezzature innovative con utilizzi specifici

Il ruolo dei rivenditori di macchinari agricoli potrebbe assumere nel prossimo futuro un ruolo centrale nel settore del noleggio. Dalla loro parte vi è sicuramente il fatto di essere in contatto con una vasto numero di clienti che si servono già da loro; passaparola e pubblicità potrebbero essere le carte vincente per i rivenditori che nei prossimi anni decideranno di avvicinarsi al noleggio.

Inoltre, i rivenditori potrebbero noleggiare macchine e attrezzature che già commercializzano e che quindi acquistano direttamente dalla casa madre. Attrezzature che i clienti già conoscono e apprezzano.

A corredo del noleggio i rivenditori potrebbero assistere il cliente anche per la manutenzione ed eventualmente la riparazione, offrendo così un servizio veramente a trecentosessanta gradi.

Diventare noleggiatori

Noleggiatori però non ci si improvvisa. Il noleggio ha infatti dinamiche e prassi da rispettare molto diverse dalla vendita. Le aziende dovrebbero innanzitutto individuare una figura che si occupi esclusivamente del noleggio e formarla adeguatamente per tutto ciò che concerne questa pratica (contrattualistica, pricing, ecc.).

Il rivenditore agricolo dovrebbe poi distinguere, anche fisicamente, le sedi o le aree destinate al noleggio da quelle dedicate alla vendita continuando a tenere a mente che, un cliente che acquista determinati prodotti, potrebbe necessitare di una o più attrezzatura a noleggio.

Conclusioni

In conclusione, noleggiare macchine agricole potrebbe portare ad un significante aumento del giro di affari per le aziende che ora si limitano semplicemente alla vendita.

Quello che realmente farà la differenza sarà l’organizzazione aziendale e la formazione adeguata del personale che nel settore del noleggio sono le due carte vincenti.